CON QUESTO ANELLO IO TI SPOSO!

Un cerchietto che cinge l’anulare della mano sinistra perché, si dice, proprio da li passa la vena che si collega al cuore. Quale tradizione più romantica e convincente? Che cosa di più tenero per sancire un’unione, dimostrarsi il proprio amore? Una vera d’oro o meglio ancora di platino, satinata o lucida, tonda o piatta, liscia o tempestata di diamanti, è un suggello che accompagnerà, almeno per tutta la sua durata, il vincolo matrimoniale.  “Mia madre dice che quando sono nata non ho aperto gli occhi per otto giorni, ma la prima cosa che ho visto è stata un anello di fidanzamento. Ne sono stata sedotta”. Elizabeth Taylor Alzi la mano chi non è d’accordo con Liz Taylor. Che abbiano otto giorni o trent’anni, il fascino di un anello di fidanzamento in platino, meglio se corredato da un luminoso solitario, è irresistibile. Al punto che la sposa non se ne vuole separare nemmeno il giorno del matrimonio. E addirittura, cosa che è piaciuta molto anche a Liz che il fatidico “si” l’ha detto ben otto volte, la stessa fede nuziale non è più soltanto un delicato e semplice anello, ma sempre più spesso è un cerchietto di platino arricchito da uno o più diamanti. Le fedi più tradizionali sono: la francesina, sottile e leggermente bombata; la mantovana, più alta e più piatta; l’unica, con un diamante incastonato. Chi vuole seguire uno stile nuovo sceglie sempre il platino. Cambiano le forme, mutano le superfici, rimane intatta la bellezza semplice e raffinata. In ogni caso, la scelta del tipo di vera spetta solo agli sposi. All’interno si incideranno i nomi, quello di lei nella fede dello sposo, quello di lei in quella della sposa, oltre alla data delle nozze. Le fedi vengono affidate tradizionalmente al testimone dello sposo che prima della cerimonia le consegna all’officiante. Il resto è cronaca di un’emozione destinata a restare per sempre.  (da IL MIO MERAVIGLIOSO MATRIMONIO-IO DONNA)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>